Un importante studio mostra come una molecola naturale, l'urolitina A, sia in grado di migliorare la funzione muscolare e l'aspettativa di vita in topi affetti da distrofia muscolare

I risultati forniti da scienziati svizzeri mostrano come l'induttore di mitofagia urolitina A sia in grado di ripristinare l'attività delle cellule muscolari in modelli di distrofia muscolare di Duchenne pubblicati in Science Translational Medicine

LOSANNA, Svizzera--()--La progressione della distrofia muscolare di Duchenne (DMD) può essere ritardata nei topi integrando la loro dieta con urolitina A, secondo nuovi risultati riportati oggi. I risultati, pubblicati in Science Translational Medicine, fanno crescere le speranze che nuove opzioni terapeutiche possano un giorno essere sviluppate per la DMD, una patologia genetica incurabile caratterizzata da una progressiva degenerazione muscolare. Circa 1 su 3.500 ragazzi nascono con la DMD, che solitamente si sviluppa durante l'infanzia e riduce notevolmente l'aspettativa di vita.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

Federico Luna
Chief Marketing Officer Amazentis
press@amazentis.com

Contacts

Federico Luna
Chief Marketing Officer Amazentis
press@amazentis.com