La piattaforma Vault di Thought Machine è ora testata e disponibile per ogni tipologia di infrastruttura: SaaS, cloud pubblico o privato, cloud ibrido e in loco

L'azienda attiva nel settore core banking espande la compatibilità del suo prodotto, ora eseguibile sia su Google Cloud, Amazon Web Services, Microsoft Azure e IBM Cloud, sia in loco, oppure su cloud ibrido tramite Red Hat OpenShift

LONDRA--()--Thought Machine, società specializzata nella tecnologia di core banking cloud native, oggi ha annunciato la compatibilità della sua piattaforma Vault per i servizi bancari di base con tutti i principali provider di infrastrutture sul cloud, come Google Cloud Platform, Amazon Web Services, Microsoft Azure e IBM Cloud. Vault può anche essere implementata sul provider di servizi sul cloud a scelta dell'istituto bancario, in loco, su cloud ibrido tramite Red Hat OpenShift, o ancora come soluzione SaaS.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

Ciara Spencer
comms@thoughtmachine.net

Contacts

Ciara Spencer
comms@thoughtmachine.net