Ventotto nuovi partner si uniscono a Visa Token Service per il rafforzamento globale della sicurezza dei pagamenti digitali

I nuovi partner aiuteranno Visa a proteggere milioni di nuovi pagamenti digitali dai truffatori, riducendo la riluttanza di clienti e commercianti

SAN FRANCISCO--()--Visa Inc. (NYSE:V) ha annunciato oggi che 28 nuovi partner si uniranno a Visa Token Service in veste di richiedenti di token con credenziali archiviate (credential-on-file, COF). I nuovi partner contribuiranno a rendere le transazioni digitali più sicure, tokenizzando sia i pagamenti una tantum che quelli ricorrenti effettuati con credenziali Visa. La tokenizzazione sostituisce il numero di conto Visa di 16 cifre dei titolari della carta con un token (indicatore univoco) che solo Visa può sbloccare, proteggendo il numero della carta cui fa capo da eventuali truffatori.

L’elenco dei nuovi partner che sono entrati a far parte di Visa Token Service comprende portali per acquirenti e partner tecnologici come Assist, Aurus, BlueSnap, Braspag, Bambora, DPO PayGate, eComCharge, Fat Zebra, eGHL, Infinitium, iPay88, iVeri, LiqPay/PrivatBank, Mail.ru, Moneris, One Inc., Omise, Payture, Payvision, Portmone.com, RBK.Money, Spreedly, Tickets Travel Network EESTI, Tranzzo, walletdoc, WayForPay, Windcave e Yandex.Money.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

Andy Gerlt
Visa Inc.
+1 (415) 805-5153
agerlt@visa.com

Contacts

Andy Gerlt
Visa Inc.
+1 (415) 805-5153
agerlt@visa.com