I miglioramenti fatti in termini di sostenibilità non compensano la crescita esponenziale dei viaggi aerei, secondo OAG

L’aumento del numero di sedili e del parametro ASK (chilometri per numero di sedili disponibili) supera la carbon offset, gli investimenti nei biocombustibili e le riduzione delle emissioni

LONDRA--()--OAG, il leader mondiale nella raccolta dei dati e nell’offerta di informazioni preziose riguardanti i viaggi, oggi ha pubblicato un nuovo studio – Quanto è verde la tua compagnia aerea? – che esplora come il settore dell’aviazione stia rispondendo alla richiesta sempre ampia di viaggi aerei sostenibili ed ecologici.

“Nonostante il maggiore interesse dei viaggiatori nella sostenibilità, la natura del settore rende difficile e complesso produrre effetti reali”, spiega John Grant, analista senior presso OAG. “Sin dal 2000, il numero di sedili degli aerei è aumentato a un tasso annuale medio del 3,6% mentre il parametro ASK è aumentato del 4,6%. Sfortunatamente, i cambiamenti positivi effettuati dalle compagnie aeree e dalle autorità normative non riescono a far fronte all’aumento del numero dei passeggeri.”

Lo studio condotto da OAG esamina in modo approfondito i seguenti temi:

  • Dove le attuali misure ambientali, come la carbon offset, si stanno rivelando insufficienti
  • Le difficoltà esistenti nel ridurre l’impatto delle emissioni di anidride carbonica durante i viaggi
  • La richiesta del mercato di sostenibilità e trasparenza dei dati ambientali
  • Compagnie aeree, neutralità climatica e greenwashing

OAG ha determinato che gli obiettivi del settore, come quelli pubblicato dalla IATA nel 2009, non tengono conto dei continui aumenti nei viaggi aerei, creando una discrepanza fra emissioni effettive e obiettivi climatici. Mentre le compagnie aeree dichiarano di prefiggersi obiettivi di neutralità climatica ambiziosi, molte delle tattiche adottate – come offrire ai passeggeri la possibilità di pagare per compensare le emissioni di anidride carbonica – non funzionano.

“La sostenibilità dei viaggi aerei è un problema molto complesso per il quale non esistono risposte facili. I consumatori non cesseranno di volare, nonostante il loro interesse nella sostenibilità”, continua Grant. “Gli strumenti attuali, come le calcolatrici delle emissioni di anidride carbonica, non forniscono ai viaggiatori informazioni sufficienti a prendere decisioni valide. Sono necessari progressi tecnologici più ampi per creare nuovi standard a livello dell’intero settore che mostrino chiaramente quali compagnie aeree e voli siano più ecologici di altri, consentendo ai consumatori di ricercare, valutare e scegliere l’opzione più sostenibile.”

Per maggiori informazioni, scaricare lo studio: Quanto è verde la tua compagnia aerea?

Informazioni su OAG

OAG è un leader mondiale nella raccolta e offerta di dati sui viaggi e sin dal 1929 è uno dei motori della crescita e dell’innovazione nell’ecosistema dei viaggi aerei.

Con sede nel Regno Unito, OAG è attiva a livello mondiale negli Stati Uniti e a Singapore, in Giappone, Lituania e Cina.

Per ulteriori informazioni visitare www.oag.com e seguirci su Twitter @OAG Aviation.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

Katy Ludwell
Direttrice marketing
pressoffice@oag.com

Contacts

Katy Ludwell
Direttrice marketing
pressoffice@oag.com