Murray Energy Corporation estende gli accordi di dilazione con i suoi creditori e decide di non versare gli interessi agli obbligazionisti

ST. CLAIRSVILLE, Ohio--()--Conformemente a quanto preannunciato, in data 2 ottobre 2019 Murray Energy Corporation (“Murray Energy” o “la Società”) ha sottoscritto degli accordi di dilazione con i creditori titolari di più del 50% dei prestiti esigibili ai sensi del suo Credito super-prioritario e del suo Accordo di garanzia e con i creditori titolari di più del 50% del prestito esigibile ai sensi delle sue agevolazioni creditizie ABL e FILO. Ai sensi degli accordi di dilazione in oggetto, i creditori hanno acconsentito ad astenersi dal ricorrere a qualsiasi e tutti i rimedi a loro disposizione in relazione a qualsiasi evento di inadempienza derivato dal mancato pagamento degli ammortamenti e degli interessi esigibili il 30 settembre 2019.

In data 15 ottobre 2019 Murray Energy e i suoi creditori hanno emendato gli accordi di dilazione preannunciati estendendo il periodo di dilazione fino alle ore 23.59 (fuso orario di New York) del 28 ottobre 2019, salvo ulteriore estensione.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

Jason D. Witt
(740) 338-3100
media@coalsource.com

Contacts

Jason D. Witt
(740) 338-3100
media@coalsource.com