Mundipharma valuta positivamente le nuove direttive dell'ESC/EASD che raccomandano l'uso di prima linea degli inibitori del cotrasportatore sodio/glucosio di tipo 2 nei pazienti con diabete di tipo 2 affetti da patologie cardiovascolari

  • Le direttive emesse dall'ESC (European Society of Cardiology) nel 2019 su diabete, pre-diabete e patologie cardiovascolari, sviluppate in collaborazione con l'EASD (European Association for the Study of Diabetes),1 sono state presentate ieri al congresso ESC di Parigi, in Francia
  • Le nuove direttive raccomandano l'uso degli inibitori del cotrasportatore sodio/glucosio di tipo 2 (SGLT2is) come opzione terapeutica di prima linea per la gestione dei pazienti con diabete mellito di tipo 2 (T2DM), sia naïve al farmaco che trattati con metformina, con patologie cardiovascolari aterosclerotiche (ASCVD) oppure con rischio cardiovascolare (CV) da elevato a molto elevato1
  • Le direttive consigliano inoltre gli SGLT2is come trattamento di prima linea nei pazienti T2DM ad alto rischio di insufficienza cardiaca (HF) e per la prevenzione e la gestione della malattia renale cronica (CKD) nei pazienti a rischio elevato di patologie CV1
  • L'aggiornamento delle direttive si è basato sui dati di studi in materia di patologie CV e renali sugli SGLT2, tra cui i risultati positivi nell'ambito delle patologie CV ottenuti con Invokana® (canagliflozin) nel programma CANVAS2 e i risultati positivi nell'ambito delle patologie CV e CKD ottenuti nello studio clinico CREDENCE3
  • Le patologie CV e CKD rappresentano importanti complicanze per i pazienti T2DM.4 Il rischio di morte derivante dalle patologie CV è da due a sei volte superiore nei pazienti T2DM rispetto ai non diabetici4

CAMBRIDGE, Inghilterra--()--In qualità di distributore europeo di Invokana® (canagliflozin) e Vokanamet® (canagliflozin e metformina), la rete di società associate indipendenti di Mundipharma accoglie positivamente la notizia della raccomandazione dell'uso della classe di inibitori del cotrasportatore sodio/glucosio di tipo 2 (SGLT2i), tra cui canagliflozin, riportata nella recente pubblicazione con le Direttive 2019 ESC (European Society of Cardiology) su diabete, pre-diabete e patologie cardiovascolari sviluppate in collaborazione con l'EASD (European Association for the Study of Diabetes) come opzione terapeutica di prima linea nella gestione dei pazienti con diabete mellito di tipo 2 (T2DM), sia naïve al farmaco che trattati con metformina, affetti da patologie cardiovascolari aterosclerotiche (ASCVD) oppure con rischio cardiovascolare (CV) da elevato a molto elevato, che include i pazienti con altri danni agli organi bersaglio (cioè danni a livello renale, come predetto da importanti marcatori quali proteinuria ed eGFR) accompagnati da diversi altri fattori di rischio.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

Cendrine Banerjee-Quetel
Asset Communications Associate, Mundipharma International Ltd
Email: Cendrine.Banerjee-Quetel.external@mundipharma.com
Tel.: +44 (0) 1223 393 009

Abbie Bell
Senior Account Manager, Havas SO
Email: HavasSO-Mundipharma@havasso.com
Tel.: +44 (0) 20 3196 9919
Cell.: +44 7375 660 515

Contacts

Cendrine Banerjee-Quetel
Asset Communications Associate, Mundipharma International Ltd
Email: Cendrine.Banerjee-Quetel.external@mundipharma.com
Tel.: +44 (0) 1223 393 009

Abbie Bell
Senior Account Manager, Havas SO
Email: HavasSO-Mundipharma@havasso.com
Tel.: +44 (0) 20 3196 9919
Cell.: +44 7375 660 515