Gli aumenti delle tasse scolastiche e le limitazioni ai visti per gli studenti internazionali alimentano la richiesta di programmi di migrazione degli investimenti

LONDRA--()--Sebbene i titoli di prima pagina dei quotidiani di tutto il mondo siano dominati dagli effetti delle politiche d’immigrazione nel Regno Unito e negli Stati Uniti attualmente soggette a modifiche, una delle conseguenza è in gran parte passata inosservata: una riduzione notevole del numero di studenti internazionali. Le statistiche più recenti mostrano che nelle università più prestigiose è diminuito sostanzialmente il numero di nuovi iscritti a causa di nuove restrizioni poste sui visti per gli studenti negli Stati Uniti, dell’incertezza relativa alla Brexit e ai diritti dei cittadini dell’UE nel Regno Unito, e degli aumenti delle tasse scolastiche in entrambi i paesi.

Per evitare questi problemi, le persone molto ricche stanno perseguendo diritti di cittadinanza o uno stato di residenza alternativa che consenta ai loro figli di realizzare le loro aspirazioni di studio all’estero senza rimanere impigliati in rischiose o imprevedibili procedure di domanda del visto.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

Media
Sarah Nicklin
Responsabile senior PR gruppi
sarah.nicklin@henleyglobal.com

Contacts

Media
Sarah Nicklin
Responsabile senior PR gruppi
sarah.nicklin@henleyglobal.com