Alcuni studi condotti da ResMed dimostrano che il monitoraggio a distanza e il rifornimento automatizzato migliorano l’adesione alla terapia di respirazione artificiale a pressione positiva

I dati relativi a più di 2,6 milioni di pazienti affetti da apnea notturna rivelano un tasso di adesione del 75 per cento laddove i pazienti sono sottoposti al monitoraggio a distanza

Secondo un altro studio, l’adesione a programmi di rifornimento determina un aumento dell’uso a lungo termine del dispositivo e una riduzione dei tassi di interruzione

SAN DIEGO--()--Il monitoraggio a distanza dei pazienti e i programmi di rifornimento si sono dimostrati in grado di accrescere l’adesione dei pazienti alla terapia di respirazione artificiale a pressione positiva, secondo due studi a sé stanti presentati da ResMed (NYSE: RMD, ASX: RMD) questa settimana all’edizione del 2018 della conferenza internazionale tenuta dalla Società americana per la medicina toracica (American Thoracic Society, ATS).

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

ResMed
Per i media:
Jayme Rubenstein, +1 858.836.6798
news@resmed.com
oppure
Per gli investitori:
David Pendarvis, +1 858.836.5000
investorrelations@resmed.com

Contacts

ResMed
Per i media:
Jayme Rubenstein, +1 858.836.6798
news@resmed.com
oppure
Per gli investitori:
David Pendarvis, +1 858.836.5000
investorrelations@resmed.com