GCG fornisce comunicazione circa l’Accordo proposto di RMBS

LAKE SUCCESS, N.Y.--()--La seguente dichiarazione viene rilasciata da GCG, relativamente all’Accordo proposto di RMBS.

AVVISO DI UN PROCEDIMENTO ISTRUTTORIO RELATIVAMENTE ALL’ACCETTAZIONE DEL MODIFIED PROPOSED SETTLEMENT AGREEMENT (ACCORDO TRANSATTIVO PROPOSTO MODIFICATO) CON JPMORGAN

CON LA PRESENTE SI COMUNICA AI TITOLARI DI CERTIFICATI, EFFETTI O ALTRI TITOLI (“TITOLARI DEI CERTIFICATI”) DEI GRUPPI DI COMODATO E TITOLARIZZAZIONI GARANTITI DA MUTUI IPOTECARI RIPORTATI NELL’ALLEGATO A ALLEGATO ALLA PRESENTE (I “GRUPPI DI COMODATO E TRUST ACCETTANTI”) E ALTRI SOGGETTI POTENZIALMENTE INTERESSATI AI GRUPPI DI COMODATO E TRUST ACCETTANTI. I TITOLARI DEI CERTIFICATI E ALTRI DESTINATARI DELL’AVVISO SONO TENUTI A LEGGERE ATTENTAMENTE LA PRESENTE E I MATERIALI INDICATI IN RIFERIMENTO DIETRO CONSULTAZIONE DEI RISPETTIVI CONSULENTI FINANZIARI E LEGALI. L’ACCETTAZIONE DEL MODIFIED PROPOSED SETTLEMENT AGREEMENT POTREBBE INFLUIRE SOSTANZIALMENTE SUGLI INTERESSI DEI TITOLARI DEI CERTIFICATI.

IL PRESENTE AVVISO È INVIATO DA:

BANK OF NEW YORK MELLON
BANK OF NEW YORK MELLON TRUST COMPANY, N.A.
DEUTSCHE BANK NATIONAL TRUST COMPANY
HSBC BANK USA, NATIONAL ASSOCIATION
LAW DEBENTURE TRUST COMPANY OF NEW YORK
U.S. BANK NATIONAL ASSOCIATION
WELLS FARGO BANK, NATIONAL ASSOCIATION
WILMINGTON TRUST, NATIONAL ASSOCIATION

OGNUNO, NELLE PROPRIE CAPACITÀ DI TRUSTEE, TRUSTEE DEL CONTRATTO BILATERALE, TRUSTEE PER LA GESTIONE SEPARATA E/O TRUSTEE SUCCESSORE DEI GRUPPI DI COMODATO E TRUST ACCETTANTI, (COLLETTIVAMENTE “TRUSTEE ACCETTANTI” E CIASCUNO IN QUALITÀ DI “TRUSTEE ACCETTANTE”), NEI CONFRONTI DEI TITOLARI DEI CERTIFICATI.

IL PRESENTE AVVISO CONTIENE INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I TITOLARI DEI CERTIFICATI. SE APPLICABILE, TUTTI I DEPOSITARI, I GARANTI E GLI ALTRI INTERMEDIARI CHE RICEVONO QUESTO AVVISO SONO PREGATI DI INOLTRARLO TEMPESTIVAMENTE AI TITOLARI DEI CERTIFICATI.

Data: 20 agosto 2014

Il presente avviso (l’“Avviso”) è inviato dai Trustee accettanti ai sensi di determinati Accordi di servicing e pooling, Contratti bilaterali, Accordi di servicing, Contratti di acquisto con mutuo ipotecario, Accordi di assegnazione e assunzione e/o altri accordi che disciplinano i Gruppi di comodato e trust accettanti (gli “Accordi in vigore”).

ACCETTAZIONE DEL MODIFIED PROPOSED SETTLEMENT AGREEMENT
Il presente avviso si riferisce al RMBS Trust Settlement Agreement (Accordo transattivo delle titolarizzazioni garantite da mutui ipotecari) stipulato il 15 novembre 2013 e modificato il 29 luglio 2014 (il "Modified Proposed Settlement Agreement” o “Accordo transattivo”), tra un gruppo di ventuno (21) investitori istituzionali (gli “Investitori istituzionali”) e JPMorgan Chase & Co. e le proprie filiali dirette e indirette (“JPMorgan”). Una copia del Modified Proposed Settlement Agreement è disponibile sul sito: http://www.rmbstrusteesettlement.com/docs/Modified_Proposed_Settlement_Agreement.pdf. I termini in maiuscolo utilizzati nel presente Avviso e non altrimenti definiti avranno il significato a loro attribuito nel Modified Proposed Settlement Agreement.

In un precedente avviso ai Titolari dei certificati del 1° agosto 2014, i Trustee accettanti informavano i Titolari dei certificati che il 1° agosto 2014 i Trustee accettanti avevano avvisato JPMorgan che, in seguito a una procedura di valutazione includente un esame di relazioni tecniche, ciascuno di essi accettava il Modified Proposed Settlement Agreement per conto dei Gruppi di comodato e trust accettanti per cui agiva in qualità di trustee, trustee del contratto bilaterale, trustee per la gestione separata o trustee successore, salvo Sentenza decisiva di approvazione della corte.

SENTENZA DECISIVA DI APPROVAZIONE DELLA CORTE – AVVISO DI UN PROCEDIMENTO ISTRUTTORIO
I Trustee accettanti hanno presentato una petizione (la “Petizione”) e avviato un procedimento istruttorio ai sensi del CPLR § 7701, In the matter of the application of U.S. Bank National Association, et al. (Codice di procedura civile, paragrafo 7701, In materia di applicazione dell’associazione bancaria nazionale statunitense, et al.), (N. di repertorio 652382/2014) (il “Procedimento di cui all’articolo 77”), presso la Corte suprema dello Stato di New York, Contea di New York (la “Corte”). Nel Procedimento di cui all’articolo 77, i Trustee accettanti chiedono un provvedimento per il quale l’accettazione da parte dei Trustee accettanti del Modified Proposed Settlement Agreement per conto dei Gruppi di comodato e trust accettanti era un esercizio ragionevole e in buona fede dell’autorità dei Trustee accettanti ai sensi degli Accordi in vigore e per fare divieto ai Titolari dei certificati di rivendicare i propri diritti di risarcimento contro i Trustee accettanti, relativamente alla valutazione e all’accettazione dei Trustee accettanti del Modified Proposed Settlement Agreement e all’adozione del Modified Proposed Settlement Agreement ai sensi dei relativi termini. Tale provvedimento, se garantito, costituirebbe, una volta divenuto decisivo e non appellabile (inclusa la scadenza di qualsiasi termine per richiedere un esame discrezionale), la “Sentenza decisiva di approvazione della corte” ai sensi e nei termini del Modified Proposed Settlement Agreement.

Il 15 agosto 2014, la Corte ha emesso un’ordinanza (l’“Ordinanza del 15 agosto”) con cui approva un programma di avviso legato al Procedimento di cui all’articolo 77 e con la quale si ingiunge, tra l’altro, che:

  • chiunque detenga un interesse nei Gruppi di comodato e trust accettanti si esibisca davanti alla Corte allo IAS Part 60 (Sezione 60), da condurre presso il Palazzo della Giustizia, 60 Centre Street, New York, New York, il 16° giorno di dicembre 2014, alle ore 10.00 (“Data dell’udienza”), o successivamente non appena l’avvocato può essere ascoltato, indicando il motivo per cui non dovrebbe essere emessa un’ordinanza, ai sensi del CPLR § 7701, garantendo un provvedimento a favore dei Trustee accettanti, in qualità di trustee, trustee del contratto bilaterale, trustee per la gestione separata e/o trustee successore per i Gruppi di comodato e trust accettanti, dietro loro Petizione;
  • la Corte si riserva il diritto di rimandare la Data dell’udienza o di effettuare qualsiasi rinvio senza ulteriore preavviso di alcun tipo, a eccezione di un annuncio orale alla Data dell’udienza o di qualsiasi rinvio o ordinanza presentati a mezzo elettronico; inoltre, la Corte si riserva il diritto di approvare l’ingresso dei Trustee accettanti nell’Accordo transattivo (incluse eventuali modifiche ai termini dell’Accordo a cui le parti diano il proprio consenso) senza ulteriore preavviso di alcun tipo a eccezione dell’avviso fornito nell’Ordinanza del 15 agosto;
  • qualunque soggetto potenzialmente interessato che voglia essere ascoltato a favore o contro l’Accordo e/o la Petizione può comparire di persona o tramite legale alla Data dell’udienza e, salvo ulteriore ordinanza della Corte, può presentare prove o argomenti che potrebbero essere opportuni e rilevanti, sempre premesso che, salvo esibizione di giusta causa, nessuno sarà ascoltato e nessuna prova esibita da chiunque sarà considerata dalla Corte in obiezione all’Accordo transattivo qualora non sia depositato presso la Corte e notificato all’avvocato dei Trustee accettanti entro il 3 novembre 2014 un avviso scritto dell’intenzione a comparire unitamente a una dichiarazione dell’obiezione di tale soggetto a qualsiasi questione dinanzi alla Corte e per i titoli di cui alla presente;
  • qualunque soggetto potenzialmente interessato che non abbia presentato obiezione nel modo descritto nell’Ordinanza del 15 agosto sarà considerato rinunciatario del diritto di obiezione (incluso qualsiasi diritto di appello) e gli sarà per sempre fatto divieto di sollevare obiezioni nel Procedimento di cui all’articolo 77 o in qualsiasi altro procedimento o azione, salvo diversamente disposto dalla Corte;
  • entro il 3 dicembre 2014, qualsiasi documento in risposta a tali obiezioni eventuali o qualsiasi invio a favore o relativamente all’Accordo, dovrà essere presentato alla Corte e notificato a (i) qualsiasi soggetto che abbia presentato delle obiezioni, e (ii) qualsiasi soggetto ammesso a intervenire e che sia stato parte di una comparizione formale nel Procedimento di cui all’articolo 77 ai sensi del CPLR § 320;
  • salvo per giusta causa dimostrata, nessuno a eccezione dell’avvocato dei Trustee accettanti può essere ascoltato alla Data dell’udienza, sempre che tale soggetto non abbia presentato un’obiezione o un’argomentazione a favore o relativamente all’Accordo transattivo, ai sensi dell’Ordinanza del 15 agosto;
  • la Corte detiene la giurisdizione esclusiva sui Trustee accettanti, i Gruppi di comodato e trust accettanti e tutti i beneficiari del trust (siano essi passati, presenti o futuri) per tutte le questioni relative all’Accordo transattivo e al Procedimento di cui all’articolo 77;
  • durante la pendenza del Procedimento di cui all’articolo 77, i Trustee accettanti possono richiedere una disposizione della Corte prima di rispondere o prendere provvedimenti relativamente ad asserzioni, accuse, avvisi o istruzioni di qualsiasi beneficiario del trust relativamente alla questione oggetto del Procedimento di cui all’articolo 77;
  • tutti i documenti richiesti o presentabili da parte dei Trustee accettanti o da qualsiasi soggetto successivamente ammesso a intervenire dovranno essere notificati mediante invio nel sistema di presentazione elettronica della corte (“NYSCEF”), a meno che una parte o un destinatario sia esente, e mediante consegna personale o posta prioritaria;
  • qualsiasi documento notificato da qualunque obiettore o altri soggetti potenzialmente interessati non ammessi formalmente a intervenire dovrà essere inviato sul NYSCEF, a meno che una parte o un destinatario sia esente, e mediante consegna personale o posta prioritaria all’indirizzo dei Trustee accettanti;
  • due copie cartacee di tutti i documenti notificati da qualunque soggetto, con prova del servizio usato, dovranno essere depositate anche presso la Cancelleria della Part 60 (Sezione 60) entro la data in cui è necessario depositare tali documenti (ad esempio, il paragrafo 6 dell’Ordinanza del 15 agosto richiede la notifica e il deposito dell’avviso scritto dell’intenzione a comparire entro il 3 novembre 2014. Le copie cartacee dovranno essere depositate entro tale data anche presso la Cancelleria della Part 60 (Sezione 60)). Per qualunque documento per il quale il presente Ordine di esibizione non specifichi un servizio e una data di presentazione, le due copie cartacee devono essere depositate presso la Cancelleria della Part 60 (Sezione 60) prima della data di rinvio e, se possibile, almeno sette giorni prima della data di rinvio. Salvo per causa sufficiente dimostrata, nessuna richiesta di audizione sarà accettata sempre che le copie cartacee non siano depositate ai sensi del presente paragrafo;
  • qualsiasi avviso dell’intenzione a comparire con dichiarazione dei motivi dell’obiezione e qualsiasi altra mozione e documento scritto richiesto o ammesso per qualsiasi scopo del Procedimento di cui all’articolo 77 saranno soggetti ai seguenti requisiti. Tali documenti dovranno essere a doppio spazio e non superare un totale di 15 pagine, non includere documenti probanti, a meno che la Corte conceda un aumento dei limiti sul numero di pagine prima che i documenti siano depositati (ad esempio, un avviso dell’intenzione a comparire, la dichiarazione dei motivi dell’obiezione e la memoria in supporto non dovranno superare le 15 pagine congiuntamente); e
  • qualsiasi richiesta di ammissione a intervenire formalmente (invece dell’avviso scritto dell’intenzione a intervenire) dovrà essere eseguita mediante ordine di esibizione anziché Petizione separata. Le petizioni che sono state notificate e depositate il 15 agosto 2014 saranno accettate dalla Corte.

L’Ordinanza del 15 agosto è disponibile sul sito: http://www.rmbstrusteesettlement.com/docs/Interim%20Decision%20and%20Order%20on%20Order%20to%20Show%20Cause.pdf.

Ai sensi dell’Udienza di cui all’articolo 77, la Corte stabilirà, tra l’altro, se concedere il provvedimento richiesto e considererà altre importanti questioni descritte nel Modified Proposed Settlement Agreement. Se il provvedimento richiesto sarà concesso e diventerà definitivo e non appellabile (inclusa la scadenza di qualsiasi termine per richiedere un esame discrezionale) e se le altre condizioni per l’efficacia del Modified Proposed Settlement Agreement saranno soddisfatte, il Modified Proposed Settlement Agreement entrerà in vigore e influenzerà i diritti e gli interessi di tutti i Titolari dei certificati e dei relativi successori in interesse e assegnatari, nei Gruppi di comodato e trust accettanti, incluse, tra l’altro, le richieste esonerate contro JPMorgan per conto dei Gruppi di comodato e trust accettanti scaturenti o relative alle richieste legate al servicing e alle promesse e garanzie. Consultare il Modified Proposed Settlement Agreement per una descrizione completa delle previsioni ivi contenute.

Se la Corte concede il provvedimento richiesto e tale provvedimento diventa definitivo e non appellabile (inclusa la scadenza di qualsiasi termine per richiedere un esame discrezionale) e se le altre condizioni per l’efficacia del Modified Proposed Settlement Agreement sono soddisfatte, tutti i Titolari dei certificati saranno vincolati dal Modified Proposed Settlement Agreement anche se non erano comparsi nel giudizio o non avevano inviato obiezioni contro il Modified Proposed Settlement Agreement. La Petizione, qualsiasi documento depositato a supporto della Petizione, qualsiasi ordine emesso dalla Corte nel Procedimento di cui all’articolo 77 e altre informazioni relative al Procedimento di cui all’articolo 77 saranno resi disponibili sul sito http://www.rmbstrusteesettlement.com/index.php (il “JPM Proposed Settlement Website (Sito Web dell’accordo proposto JPM)”), che sarà aggiornato quando saranno depositati ulteriori documenti o saranno emessi ulteriori ordini ai sensi del Procedimento di cui all’articolo 77. È inoltre possibile visionare i documenti presentati alla Corte visitando il sito Web della Corte: http://iapps.courts.state.ny.us/iscroll/. In caso di domande, contattare il numero (855) 382-6461 negli Stati Uniti, (513) 785-0998 al di fuori degli Stati Uniti oppure inviare un’e-mail a questions@rmbstrusteesettlement.com.

I Titolari dei certificati NON devono inviare domande alla Corte o alla Cancelleria della Corte.

DISPOSIZIONI VARIE
Il presente Avviso riassume il Modified Proposed Settlement Agreement e il Procedimento di cui all’articolo 77 e non è una dichiarazione completa del Modified Proposed Settlement Agreement o del Procedimento di cui all’articolo 77 né un riepilogo o una dichiarazione delle leggi o delle procedure legali pertinenti. I Titolari dei certificati e altri soggetti potenzialmente interessati sono pregati di considerare attentamente le implicazioni del Modified Proposed Settlement Agreement, inclusi gli esoneri delle richieste legate al servicing e alle promesse e garanzie e di consultare i propri consulenti legali e finanziari.

I Titolari dei certificati e gli altri soggetti potenzialmente interessati nei Gruppi di comodato e trust accettanti non devono affidarsi ai Trustee accettanti, al relativo avvocato, agli esperti o qualsiasi altro consulente utilizzato dai Trustee accettanti come unica fonte di informazioni.

Considerare che il presente Avviso non è inteso e non deve essere interpretato come consiglio fiscale, legale, finanziario, contabile, di investimento e così via da parte o per conto dei Trustee accettanti, dei relativi dirigenti, funzionari, affiliati, agenti, legali o dipendenti. Ciascuna persona o entità che riceva il presente Avviso è tenuta a chiedere consiglio ai propri consulenti in materia delle questioni ivi indicate.

ALLEGATO A
Elenco dei Gruppi di credito e trust accettanti
Soggetto accettato a trascrivere un provvedimento decisivo della corte in un procedimento istruttorio
ai sensi della Sezione 2.03(c) del Modified Proposed Settlement Agreement.
Se non diversamente indicato, l’accettazione riguarda tutti i gruppi di comodato o sub-comodato,
se applicabile, di un determinato trust.

The Bank of New York Mellon, as Trustee

BALTA 2005-1
BALTA 2005-10
BALTA 2005-2
BALTA 2005-3
BALTA 2005-4
BALTA 2005-5
BALTA 2005-7
BALTA 2005-8
BALTA 2005-9
BALTA 2006-1
BALTA 2006-2
BSABS 2005-SD1
BSABS 2005-SD2
BSABS 2005-SD3
BSABS 2005-SD4
BSABS 2006-2
BSABS 2006-3
BSABS 2006-4
BSABS 2006-SD1
BSABS 2006-SD2
BSABS 2006-SD3
BSABS 2006-SD4
BSABS 2007-1
CHASE 2006-S2
GPMF 2005-AR1
PRIME 2005-1
SAMI 2005-AR1
SAMI 2005-AR2
SAMI 2005-AR3
SAMI 2005-AR4
SAMI 2005-AR6
SAMI 2005-AR7
SAMI 2005-AR8
SAMI 2006-AR1
SAMI 2006-AR2
SAMI 2006-AR3
SAMI 2006-AR4
SAMI 2006-AR5
SAMI 2006-AR6
SAMI 2006-AR7
SAMI 2006-AR8
 

The Bank of New York Mellon Trust Company, as Trustee

CFLX 2007-1
CFLX 2007-2
CFLX 2007-3
CFLX 2007-M1
CHASE 2006-S3
CHASE 2006-S4
CHASE 2007-A1
CHASE 2007-A2
CHASE 2007-A3
CHASE 2007-S1
CHASE 2007-S2
CHASE 2007-S3
CHASE 2007-S4
CHASE 2007-S5
CHASE 2007-S6
 

Deutsche Bank National Trust Company

JPMAC 2007-CH1
JPMAC 2007-CH2
JPMAC 2007-CH3
JPMAC 2007-CH4
JPMAC 2007-CH5
JPMAC 2007-HE1
MSST 2007-1
 

HSBC Bank USA, National Association

BSMF 2006-AC1
JPALT 2006-A5
JPALT 2006-A7
JPALT 2007-A1
JPMMT 2006-A5
JPMMT 2007-A1
JPMMT 2007-A2
JPMMT 2007-A5
JPMMT 2007-A6
LUM 2006-3
 

U.S. Bank National Association, as Trustee

BALTA 2006-3
BSABS 2005-2
BSABS 2005-3
BSABS 2005-4
BSABS 2005-AC1
BSABS 2005-AC2
BSABS 2005-AC3
BSABS 2005-AC4
BSABS 2005-AC5
BSABS 2005-AC6
BSABS 2005-AC7
BSABS 2005-AC8
BSABS 2005-AC9
BSABS 2005-AQ1
BSABS 2005-AQ2
BSABS 2005-EC1
BSABS 2005-FR1
BSABS 2005-HE1
BSABS 2005-HE10
BSABS 2005-HE11
BSABS 2005-HE12
BSABS 2005-HE2
BSABS 2005-HE3
BSABS 2005-HE4
BSABS 2005-HE5
BSABS 2005-HE6
BSABS 2005-HE7
BSABS 2005-HE8
BSABS 2005-HE9
BSABS 2005-TC1
BSABS 2005-TC2
BSABS 2006-1
BSABS 2006-AC1
BSABS 2006-AC2
BSABS 2006-AC3
BSABS 2006-AC4
BSABS 2006-AC5
BSABS 2006-AQ1
BSABS 2006-EC1
BSABS 2006-EC2
BSABS 2006-HE1
BSABS 2006-HE10
BSABS 2006-HE2
BSABS 2006-HE5
BSABS 2006-HE6
BSABS 2006-HE7
BSABS 2006-HE8
BSABS 2006-HE9
BSABS 2006-IM1
BSABS 2006-PC1
BSABS 2007-AC1
BSABS 2007-AQ1
BSABS 2007-FS1
BSABS 2007-HE1
BSABS 2007-HE2
BSABS 2007-HE3
BSABS 2007-HE4, Loan Group II only
BSABS 2007-HE5
BSABS 2007-HE6
BSABS 2007-HE7
BSARM 2005-1
BSARM 2005-10
BSARM 2005-11
BSARM 2005-12
BSARM 2005-2
BSARM 2005-3
BSARM 2005-4
BSARM 2005-5
BSARM 2005-6
BSARM 2005-7
BSARM 2005-9
BSARM 2006-1
BSARM 2006-2
BSMF 2006-SL5
BUMT 2005-1
CFLX 2005-1
CFLX 2005-2
CFLX 2006-1
CFLX 2006-2
CHASE 2005-A1
CHASE 2005-A2
CHASE 2005-S1
CHASE 2005-S2
CHASE 2005-S3
CHASE 2006-A1
CHASE 2006-S1
EMCM 2005-A
EMCM 2005-B
EMCM 2006-A
JPALT 2005-A2
JPALT 2005-S1
JPALT 2006-A1
JPALT 2006-A2
JPALT 2006-A3
JPALT 2006-A4
JPALT 2006-A6
JPALT 2006-S1
JPALT 2006-S2
JPALT 2006-S3
JPALT 2006-S4
JPALT 2007-A2
JPALT 2007-S1
JPMAC 2005-FLD1
JPMAC 2005-FRE1
JPMAC 2005-OPT1
JPMAC 2005-OPT2
JPMAC 2005-WMC1
JPMAC 2006-ACC1
JPMAC 2006-CH1
JPMAC 2006-CH2
JPMAC 2006-CW1
JPMAC 2006-CW2
JPMAC 2006-FRE1
JPMAC 2006-FRE2
JPMAC 2006-HE1
JPMAC 2006-HE2
JPMAC 2006-HE3, Group 1 only
JPMAC 2006-NC1
JPMAC 2006-NC2
JPMAC 2006-RM1
JPMAC 2006-WMC1
JPMAC 2006-WMC2, Group 1 only
JPMAC 2006-WMC3, Group 1 only
JPMAC 2006-WMC4, Group 1 only
JPMMT 2005-A1
JPMMT 2005-A2
JPMMT 2005-A3
JPMMT 2005-A4
JPMMT 2005-A5
JPMMT 2005-A6
JPMMT 2005-A7
JPMMT 2005-A8
JPMMT 2005-ALT1
JPMMT 2005-S1
JPMMT 2005-S2
JPMMT 2005-S3
JPMMT 2006-A1
JPMMT 2006-A2
JPMMT 2006-A3
JPMMT 2006-A4
JPMMT 2006-A6
JPMMT 2006-A7
JPMMT 2006-S1
JPMMT 2006-S2
JPMMT 2006-S3
JPMMT 2006-S4
JPMMT 2007-A3
JPMMT 2007-A4
JPMMT 2007-S1
JPMMT 2007-S2
JPMMT 2007-S3
LUM 2005-1
PRIME 2005-2
PRIME 2005-3
PRIME 2005-4
PRIME 2005-5
PRIME 2006-1
PRIME 2006-2
PRIME 2006-CL1
PRIME 2007-1
PRIME 2007-2
PRIME 2007-3
SACO 2005-6
SACO 2005-9
SACO 2005-WM1
SACO 2005-WM2
SACO 2005-WM3
SACO 2006-4
SAMI 2005-AR5
 

Wells Fargo Bank, National Association, as Trustee

Law Debenture Trust Company of New York, as Separate Trustee

BSABS 2005-1
BSABS 2007-AC2
BSABS 2007-AC3
BSABS 2007-AC4
BSABS 2007-AC5
BSABS 2007-AC6
BSARM 2007-3
BSARM 2007-5
BSMF 2006-AR1
BSMF 2006-AR2
BSMF 2006-AR3
BSMF 2006-AR4
BSMF 2006-AR5
BSMF 2007-AR1, Loan Group I only
BSMF 2007-AR2
BSMF 2007-AR3
BSMF 2007-AR4
BSMF 2007-AR5
GPMF 2005-AR2
GPMF 2005-AR3
GPMF 2005-AR4
GPMF 2005-AR5
GPMF 2006-AR1
GPMF 2006-AR2
GPMF 2006-AR3
SACO 2005-1
SACO 2005-2
SACO 2005-3
SACO 2007-VA1
SAMI 2007-AR4
 

Wilmington Trust, National Association, as Trustee

BALTA 2006-4
BALTA 2006-5, Loan Group II loans only
BALTA 2006-6
BALTA 2006-7
BALTA 2006-8, Loan Group III loans only
BALTA 2007-1, Loan Group II loans only
BALTA 2007-2
BALTA 2007-3
BSAAT 2007-1, Sub-Group III loans only
BSABS 2005-CL1
BSABS 2006-HE3
BSABS 2006-HE4
BSABS 2007-2
BSABS 2007-SD1
BSABS 2007-SD2
BSABS 2007-SD3
BSARM 2006-4
BSARM 2007-1
BSARM 2007-2
BSARM 2007-4
BSSLT 2007-SV1
GPMF 2007-HE1
PRIME 2006-DR1
SACO 2005-4
SACO 2005-5
SACO 2005-7
SACO 2005-8
SACO 2005-10, Loan Group II loans only
SACO 2005-GP1
SACO 2006-1
SACO 2006-12, Loan Group II loans only
SACO 2007-1, Loan Group II loans only
SAMI 2007-AR1
SAMI 2007-AR2
SAMI 2007-AR3
SAMI 2007-AR5
SAMI 2007-AR6
SAMI 2007-AR7, Sub-Loan Group III loans only

Contacts

GCG
Lael Dowd, 703.447.4920

Contacts

GCG
Lael Dowd, 703.447.4920