L'impatto sociale del dolore costa alla UE fino a 441 miliardi all'anno

Gli esperti discutono di politiche sanitarie per affrontare i costi economici causati dal dolore cronico e dall'incapacità al lavoro

BRUXELLES e LA VALETTA, Malta--()--Il dolore rappresenta un problema per i singoli individui e una sfida per sanità, economie e società: ogni anno in Europa approssimativamente un adulto su cinque, pari al 20% della popolazione, soffre di dolore cronico. Questa cifra include i 153 milioni di persone affette da emicrania o da altre cefalee inabilitanti, i 200 milioni di pazienti con malattie muscoloscheletriche e i 100 milioni di europei colpiti da altre forme di dolore cronico. L'onere stimato dei costi diretti e indiretti, in ambito sanitario, generati dalle malattie legate al dolore cronico varia dal 2% al 3% del PIL degli Stati membri di tutta la UE.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

Grayling per SIP
Sabrina Kieback
Sabrina.kieback@grayling.com
+49 (0)69 96 22 19 52)

Contacts

Grayling per SIP
Sabrina Kieback
Sabrina.kieback@grayling.com
+49 (0)69 96 22 19 52)