L’assenza di ambizione in relazione alla riforma dello spettro nella UE rallenterà il conseguimento dell’ambizioso obiettivo 5G

Dichiarazione congiunta di ETNO e GSMA

BRUSSELS--()--Nel settore delle telecomunicazioni esiste una certa preoccupazione per quanto riguarda l’attuale dibattito legislativo sul futuro della connettività mobile e della gestione dello spettro in Europa. Mentre il Parlamento europeo e gli Stati membri discutono emendamenti alla proposta sul codice europeo delle comunicazioni elettroniche, ETNO e GSMA temono che i legislatori abbiano abbandonato le loro ambizioni concernenti l’introduzione della tecnologia 5G in Europa.

5G e la società dei gigabit richiedono una riforma ambiziosa dello spettro

La tecnologia 5G promette di offrire ai cittadini e alle imprese connettività ultraveloce diffusa e servizi innovativi. L’industria europea e la Commissione europea hanno prefissato piani ambiziosi per il lancio entro il 2020, nel contesto di una competizione globale volta a sfruttare al meglio i vantaggi delle funzionalità 5G.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

Media
Per conto di GSMA
Olivier Lechien, +32 (0) 479 99 01 63
Direttore PR per l’Europa
olechien@gsma.com
oppure
Ufficio stampa GSMA
pressoffice@gsma.com
oppure
Per conto di ETNO
Alessandro Gropelli, +32 (0) 476 94 18 39
Direttore comunicazioni
gropelli@etno.eu

Contacts

Media
Per conto di GSMA
Olivier Lechien, +32 (0) 479 99 01 63
Direttore PR per l’Europa
olechien@gsma.com
oppure
Ufficio stampa GSMA
pressoffice@gsma.com
oppure
Per conto di ETNO
Alessandro Gropelli, +32 (0) 476 94 18 39
Direttore comunicazioni
gropelli@etno.eu