Il Refugee Award di Sharjah premia con 100.000 dollari una fondazione umanitaria yemenita

SHARJAH, Emirati Arabi Uniti--()--La Sustainable Development Foundation (SDF) dello Yemen si è vista assegnare 100.000 dollari USA a riconoscimento dell'impegno umanitario profuso per salvare vite e riportare la dignità. In una delle instabili zone mediorientale di conflitto, la fondazione ha operato fornendo beni di prima necessità quali acqua, cibo e rifugi, impegnandosi in progetti educativi e di integrazione e con missioni di sminamento.

Il riconoscimento per questi servizi su base continua è stato assegnato in occasione dell'edizione inaugurale del Premio internazionale di Sharjah per la difesa e il supporto dei rifugiati, un'iniziativa promossa dallo stato di Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti. L'iniziativa è organizzata dalla Big Heart Foundation dell'emirato, un ente caritatevole globale impegnato nell'aiuto ai profughi e alle persone in difficoltà in tutto il mondo, in collaborazione con l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati.

La SDF, fondata nel 2003 da un ristretto gruppo di volontari, nonostante le difficili condizioni e i continui pericoli affrontati quotidianamente ha saputo attuare molteplici comunitari e umanitari nei distretti più colpiti fornendo maggiore protezione ai civili, in particolare a quelli delle regioni rurali.

Obiettivo del premio è riconoscere e rendere omaggio a chi si è distinto per impegno umanitario verso chiunque cerchi rifugio e verso le famiglie di sfollati in Asia, Medio Oriente e Nord Africa. L'evento si svolge con il patrocinio di Sua Altezza Sheikh Dr. Sultan Bin Muhammad Al Qasimi, membro del Supremo Consiglio Sovrano di Sharjah, e della moglie Sua Altezza Sheikha Jawaher bint Mohammed Al Qasimi, presidente della Big Heart Foundation, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati e Difensore emerito dei minori rifugiati.

"Le iniziative della fondazione sono degni esempi da seguire da parte di molte organizzazioni ed entità della regione, per aiutare le persone vulnerabili, i malati e i senzatetto. È essenziale riconoscere e premiare chi dedica tanto tempo e impegno a queste nobili cause", ha affermato Sua Altezza Sheikha Jawaher bint Mohammed Al Qasimi.

"Questi risultati sono un prezioso promemoria del fatto che il mondo è fondamentalmente un buon posto, con persone buone. Il Premio internazionale Sharjah per la tutela e il supporto dei rifugiati è un segno di rispetto e di apprezzamento per tutti coloro che hanno teso la mano ai profughi globali, un aiuto davvero vitale".

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

National Network Communications
Fadia Daouk, 052 617 2111
f.daouk@nncpr.com

Contacts

National Network Communications
Fadia Daouk, 052 617 2111
f.daouk@nncpr.com