Una nuova relazione GSMA evidenzia un aumento della diffusione della banda larga mobile e degli smartphone in Medio Oriente e in Nordafrica

Le comunicazioni mobili aiuteranno a sviluppare servizi innovativi, a connettere le popolazioni ancora non connesse e a creare posti di lavoro in diverse regioni

DUBAI, Emirati Arabi Uniti--()--Entro il 2020 le reti mobili a banda larga rappresenteranno il 61% delle connessioni mobili, rispetto all'attuale 41%, in diverse regioni mediorientali e del Nordafrica (MENA). È quanto afferma un nuovo rapporto di GSMA pubblicato oggi in occasione della conferenza GSMA Mobile Serie 360 - Middle East di Dubai. Il nuovo studio, dal titolo 'The Mobile Economy – Middle East and North Africa 2016' (L'economia mobile - Medio Oriente e Nordafrica 2016), mette in evidenza che nei 25 mercati della regione vi sono a tutt'oggi (secondo trimestre 2016) 339 milioni di abbonati mobili unici1. Secondo le previsioni, tale cifra è destinata a salire a 385 milioni entro il 20202.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

GSMA
Contatti con i media:
Asad Abbasi
+971 52 861 4230
AAbbasi@webershandwick.com
oppure
Ufficio stampa GSMA
mobile360pressoffice@gsma.com

Contacts

GSMA
Contatti con i media:
Asad Abbasi
+971 52 861 4230
AAbbasi@webershandwick.com
oppure
Ufficio stampa GSMA
mobile360pressoffice@gsma.com