SORIN GROUP ANNUNCIA I RISULTATI PRELIMINARI 2012

Risultati consolidati del Quarto Trimestre 2012:

  • Ricavi pari a €190,8 milioni;
  • Risultato netto rettificato11 pari a €11,3 milioni.

Risultati consolidati preliminari dell’Esercizio 2012:

  • Ricavi pari a €731,1 milioni;
  • Risultato netto rettificato1 pari a €42,1 milioni.

Indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2012 in riduzione a €87,8 milioni, rispetto a €105,9 milioni al 31 dicembre 2011 e a €89,1 milioni al 30 settembre 2012.

Per il 2013, la Società prevede:

  • Il segmento Cardiopulmonary in pieno recupero dagli effetti del terremoto e con ricavi in crescita di circa il 10%2 rispetto al 2012;
  • Per le rimanenti aree di business ricavi in crescita del 3-5%2 rispetto al 2012;
  • Un risultato netto rettificato1 pari a circa €55-60 milioni.

Per il primo trimestre 2013, Sorin Group stima ricavi pari a circa €178-180 milioni3

.

MILANO--()--Il Consiglio di Amministrazione di Sorin S.p.A. (MIL:SRN) riunitosi oggi sotto la Presidenza di Rosario Bifulco, ha analizzato i risultati del quarto t rimestre 2012 e i risultati consolidati preliminari dell’esercizio 2012. Il progetto di Bilancio definitivo relativo all’esercizio 2012 sarà approvato dal Consiglio di Amministrazione che si terrà il prossimo 14 marzo 2013.

“Nel corso del 2012 Sorin Group ha reagito con successo agli eventi sismici che hanno colpito il sito di Mirandola, rafforzando al contempo il posizionamento competitivo nel CRM e nelle valvole cardiache, nonostante il complesso contesto di mercato. La Società ha inoltre generato nel periodo circa €50 milioni di free cash flow, da poter investire in nuove iniziative di crescita, in linea con la propria strategia,” ha commentato André-Michel Ballester, Amministratore Delegato di Sorin Group. “Il Gruppo è quindi ben posizionato per l’esercizio 2013 e conta di poter riconquistare la propria leadership nei segmenti degli ossigenatori e dei sistemi per autotrasfusione, di accelerare la penetrazione del mercato grazie a SonRTM e PercevalTM e di continuare a implementare la propria strategia di crescita di lungo termine,” ha aggiunto André-Michel Ballester.

RISULTATI CONSOLIDATI NEL QUARTO TRIMESTRE 2012

Nel quarto trimestre 2012, Sorin Group ha realizzato ricavi per €190,8 milioni.

  • La Business Unit Cardiopulmonary (macchine cuore-polmone, sistemi per la circolazione extracorporea e per autotrasfusione) ha realizzato ricavi per €87,9 milioni. Il segmento delle macchine cuore-polmone, che non è stato colpito dal terremoto, ha conseguito nel quarto trimestre una contrazione del 6,4%2, principalmente imputabile alla performance eccezionale registrata nel 2011. I segmenti degli ossigenatori e dei sistemi per autotrasfusione che hanno risentito delle conseguenze degli eventi sismici stanno recuperando in anticipo rispetto al piano originario. La Società stima che l’impatto negativo di questi eventi sul fatturato sia pari a circa 4€15 milioni nel quarto trimestre.
(importi in Euro/milioni)        
    Ricavi 4° Trim. 12   Variazione a parità cambi/ perimetro %
Macchine cuore-polmone   27,5   -6,4%
Ossigenatori 44,0 ns
Macchine e dispositivi per autotrasfusione 15,3 ns
Altro   1,1   ns
Totale Cardiopulmonary   87,9   ns
  • La Business Unit Heart Valves (valvole cardiache meccaniche, biologiche e sutureless, prodotti per la riparazione valvolare) ha realizzato ricavi per €32,0 milioni, in crescita del 3,3%2 rispetto allo stesso periodo del 2011. Il trimestre è stato caratterizzato dall’ottima performance del segmento delle valvole biologiche, principalmente riconducibile al positivo andamento di MitroflowTM negli Stati Uniti, in Giappone e nei mercati emergenti e al contributo della valvola PercevalTM , che ha più che controbilanciato la debole performance delle valvole meccaniche. Nel corso del trimestre la Società ha lanciato negli Stati Uniti Mitroflow Valsalva ConduitTM, l’unico condotto valvolare per l’impianto simultaneo di una valvola aortica biologica e dell’aorta ascendente, e ha ottenuto l’approvazione per la commercializzazione della protesi valvolare aortica MitroflowTM in Giappone. Infine, sempre nel corso del trimestre, Sorin Group ha acquisito una partecipazione di minoranza, con opzione di acquisto dell’intero capitale, in HighLife, società focalizzata nello sviluppo di una tecnologia innovativa per la sostituzione della valvola mitrale.
(importi in Euro/milioni)        
    Ricavi 4° Trim. 12   Variazione a parità cambi/ perimetro %
Valvole cardiache meccaniche   13,1   -10,0%
Valvole cardiache biologiche 16,7 17,5%
Altro   2,2   ns
Totale Heart Valves   32,0   3,3%
  • La Business Unit Cardiac Rhythm Management (dispositivi impiantabili per la gestione delle patologie del ritmo cardiaco) ha realizzato ricavi per €70,3 milioni, in lieve flessione dello 0,7%2 rispetto al quarto trimestre 2011, dimostrando un continuo rafforzamento della propria posizione competitiva nonostante la contrazione del mercato. La crescita nel segmento high voltage è principalmente imputabile alla continua penetrazione dell’innovativo dispositivo CRT-D SonRTM sul mercato europeo. I ricavi conseguiti nel segmento dei pacemaker hanno registrato una flessione, riconducibile soprattutto alla crescente pressione sui prezzi in tutti i principali mercati. Nel corso del trimestre Sorin ha acquisito Neurotech, società focalizzata sullo sviluppo di un sistema per la neuro stimolazione.
(importi in Euro/milioni)        
    Ricavi 4° Trim. 12   Variazione a parità cambi/ perimetro %
High Voltage (defibrillatori e CRT-D)   24,6   5,7%
Low Voltage (pacemaker) 42,7 -4,9%
Altro   3,0   ns
Totale Cardiac Rhythm Management   70,3   -0,7%
  • Con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la propria posizione competitiva e per poter disporre di risorse da reinvestire nelle iniziative di crescita di lungo periodo, Sorin Group ha definito un programma di riduzione dei costi. Tale programma, che si prevede possa essere ultimato nel 2013, ha l’obiettivo di raggiungere risparmi complessivi, al suo pieno completamento, pari a circa €15-17 milioni per anno. Sorin Group prevede di reinvestire parte di queste risorse in iniziative di crescita (New Ventures) e in paesi emergenti ad elevato potenziale. Per mettere in atto il programma di riduzione dei costi, la Società sosterrà circa €16 milioni di oneri di ristrutturazione, di cui €6,8 milioni già registrati nel quarto trimestre 2012. Il programma riflette, tra l’altro, i risparmi relativi all’unificazione delle proprie attività di Cardiopulmonary e Heart Valves in un’unica Business Unit denominata Cardiac Surgery4 e risponde al complesso contesto di mercato del CRM, soprattutto negli Stati Uniti, attraverso una riduzione dell’organico della forza vendita e la recente chiusura del sito di Plymouth (Minnesota) con conseguente centralizzazione di tutte le attività nel sito di Arvada (Colorado).

RISULTATI CONSOLIDATI PRELIMINARI PER L’ESERCIZIO 2012

Nel 20 12 Sorin Group ha realizzato ricavi per €731,1 milioni, in diminuzione dell’1,7% (as reported) rispetto al 2011. I ricavi relativi ai segmenti di business che non hanno subito impatti dagli eventi sismici sono cresciuti del 5,3% (as reported) o del 2,0% a tassi comparabili rispetto al 2011.

  • La Business Unit Cardiopulmonary ha realizzato ricavi pari a €319,4 milioni nel 2012, in flessione del 7,4% (as reported) rispetto all’esercizio 2011, a causa degli eventi sismici che hanno colpito il sito produttivo di Mirandola nel maggio 2012. Il Gruppo stima che l’impatto negativo sui ricavi a seguito degli eventi sismici sia stato pari a circa €62 milioni per l’intero esercizio 2012.
(importi in Euro/milioni)        
    Ricavi 2012   Variazione a parità cambi/ perimetro %
Macchine cuore-polmone   86,5   5,6%
Ossigenatori 171,6 ns
Macchine e dispositivi per autotrasfusione 56,8 ns
Altro   4,5   ns
Totale Cardiopulmonary   319,4   ns

Il segmento delle macchine cuore-polmone, che non ha subito impatti dal terremoto, ha realizzato ricavi record per il quarto esercizio consecutivo, rafforzando ulteriormente la posizione di leadership della Società in tutti i principali mercati.

I segmenti degli ossigenatori e dei sistemi per autotrasfusione hanno risentito delle conseguenze degli eventi sismici. Grazie al riavvio della produzione per entrambi i segmenti di prodotto con significativo anticipo rispetto al piano originario, l’impatto negativo sui ricavi è stato significativamente più contenuto rispetto alle aspettative iniziali. La Società prevede di recuperare il 100% delle proprie quote di mercato in questi segmenti di prodotto entro giugno 2013. Nel corso del 2012 è proseguito l’impegno da parte del Gruppo nel processo di industrializzazione della nuova linea di ossigenatori InspireTM, il cui lancio commerciale è previsto nel primo semestre del 2013.

Nel mese di luglio 2012, Sorin Group ha acquisito la società americana California Medical Laboratories, produttrice di cannule, cateteri ed accessori cardiovascolari di alta qualità. Tale operazione rafforza ulteriormente il posizionamento competitivo di Sorin Group nel segmento di prodotto delle cannule e fa seguito all’acquisizione della linea di cannule per procedure di cardiochirurgia mini-invasiva di Estech, perfezionata nel luglio 2011.

  • La Business Unit Heart Valves ha realizzato ricavi per €126,5 milioni, in crescita del 2,1%2 rispetto al 2011.
(importi in Euro/milioni)        
    Ricavi 2012   Variazione a parità cambi/ perimetro %
Valvole cardiache meccaniche   56,5   -3,5%
Valvole cardiache biologiche 61,9 6,2%
Altro   8,1   ns
Totale Heart Valves   126,5   2,1%

Il segmento delle valvole meccaniche ha registrato una flessione dei ricavi in linea con la progressiva contrazione di questo comparto a favore delle biologiche.

Il segmento delle valvole biologiche ha registrato una crescita del 6,2%2, trainata dalla progressiva penetrazione nei mercati emergenti e negli Stati Uniti, e dall’ottima performance della valvola PercevalTM , che ha riportato ricavi annuali pari a €8,4 milioni. Nel corso del 2012, la Società ha ottenuto il marchio CE per il MIS introducer (introduttore per effettuare la procedura mini-invasiva), il nuovo kit di accessori di nuova generazione e l’ampliamento delle indicazioni cliniche di PercevalTM (passando da pazienti oltre i 75 anni a pazienti oltre i 65 anni).

Nella seconda parte dell’esercizio, la Società ha ottenuto l’approvazione da parte della Food and Drug Administration (FDA) negli Stati Uniti di Mitroflow Valsalva ConduitTM, e, da parte della Pharmaceuticals and Medical Devices Agency (PMDA) in Giappone, della valvola aortica MitroflowTM.

La crescita del segmento “Altro” è stata trainata dall’ottima performance degli anelli per annuloplastica, fra cui l’anello Memo 3D TM per la riparazione della valvola mitrale recentemente lanciato sul mercato giapponese, e da altri accessori per la cardiochirurgia valvolare.

Nel corso del 2012 Sorin Group si è impegnata a sviluppare una nuova e importante piattaforma di tecnologie per procedure percutanee della valvola mitrale attraverso due selezionati investimenti. Nel luglio e nel novembre 2012, Sorin Group ha infatti acquisito una partecipazione di minoranza, con opzione di acquisto dell’intero capitale, rispettivamente, in Cardiosolutions e HighLife, società entrambe impegnate nello sviluppo di innovative tecnologie per la sostituzione transcatetere della valvola mitrale nei pazienti affetti da rigurgito.

A seguito dell’unificazione delle Business Unit Cardiopulmonary e Heart Valves, Sorin Group procederà - con decorrenza dal primo trimestre 2013 - a pubblicare i risultati della nuova Business Unit Cardiac Surgery in modo aggregato. Per facilitare il confronto, si segnala che nel 2012 la Business Unit Cardiac Surgery ha registrato ricavi pari a circa €445,9 milioni rispetto a €463,9 milioni nel 2011.

  • La Business Unit Cardiac Rhythm Management ha registrato ricavi pari a €282,7 milioni nel 2012, in lieve contrazione dello 0,6%2 rispetto al 2011, riconducibile al continuo andamento negativo di questo mercato.
(importi in Euro/milioni)        
    Ricavi 2012   Variazione a parità cambi/ perimetro %
High Voltage (defibrillatori e CRT-D)   96,2   4,0%
Low Voltage (pacemaker) 175,6 -3,3%
Altro   10,9   ns
Totale Cardiac Rhythm Management   282,7   -0,6%

Il segmento high voltage ha registrato una buona performance, grazie all’ottima penetrazione dell'innovativo dispositivo CRT SonR, che ha consentito al Gruppo di incrementare la propria quota di mercato in Europa.

Nel segmento low voltage il Gruppo ha mantenuto la propria posizione competitiva, nonostante una contrazione dei ricavi principalmente riconducibile al rallentamento del mercato negli Stati Uniti, alla pressione sui prezzi in Europa e alla revisione dei prezzi di rimborso in Giappone.

Durante l’esercizio 2012 è proseguito il costante impegno del Gruppo sul fronte dell’innovazione con l’ottenimento delle approvazioni e il lancio commerciale di importanti prodotti, quali la nuova gamma di leads in Europa e negli Stati Uniti, la nuova famiglia di defibrillatori impiantabili e di dispositivi per la terapia di risincronizzazione cardiaca PARADYM™ RF abilitati al monitoraggio remoto negli Stati Uniti, il sistema di monitoraggio remoto SMARTVIEWTM per i pazienti portatori di dispositivi cardiaci impiantabili sul mercato europeo, ed infine l’approvazione da parte della State Food and Drug Administration (SFDA) e il lancio commerciale delle famiglie di pacemaker REPLYTM ed ESPRITTM in Cina. Sempre nel corso dell’esercizio 2012 sono stati pubblicati i risultati completi dello studio CLEAR su Europace Advance Access, rivista scientifica specializzata in cardiologia, e sono stati arruolati i primi pazienti per lo studio clinico DREAM, volto a valutare la sensitività e il valore predittivo positivo di Sleep Apnea Monitoring nei portatori di pacemaker.

Infine si segnala, nel corso del 2012, il continuo impegno di Sorin Group a sviluppare un’importante piattaforma di tecnologie volte a curare la patologia dello scompenso cardiaco attraverso innovativi sistemi di neuro modulazione. Nel 2012, Sorin Group ha avviato “Intense”, programma di ricerca interno, selezionato dal Governo francese per il programma “Investissements d’Avenir”, e ha acquisito la società belga Neurotech. Entrambi i progetti, fra loro complementari, sono volti allo sviluppo di dispositivi medicali impiantabili attraverso la stimolazione del nervo vago. Tali progetti, che fanno seguito all’investimento in Enopace Biomedical, perfezionato a fine 2011, rappresentano un ulteriore importante passo avanti nelle iniziative di crescita di lungo termine della Società.

Il Profitto Lordo nel 2012 è stato di €443,5 milioni, pari al 60,7% dei ricavi, rispetto al 60,2% dei ricavi nel 2011, principalmente riconducibile ad un favorevole mix a livello di prodotto nonché ai continui miglioramenti nell’efficienza produttiva che hanno più che controbilanciato l’impatto negativo generato dalle pressioni sui prezzi nel CRM.

Le spese di Vendita, Generali e Amministrative (SG&A) sono state pari a €310,1 milioni, rispetto a €289,7 milioni nel 2011. A tassi di cambio costanti, le SG&A sono cresciute dell’1,1% o di €3,2 milioni in termini assoluti. Nonostante gli eventi sismici e al fine di consentire alla Società di accelerare il proprio piano di recupero, Sorin Group non ha ridotto nel corso dell’esercizio le proprie spese commerciali e di marketing nella Business Unit Cardiopulmonary.

Le spese di Ricerca e Sviluppo (R&D) sono state pari a €75,4 milioni rispetto a €70,1 milioni nel 2011. A tassi di cambio costanti, le spese di R&D sono aumentate del 6,5% o di €4,5 milioni in termini assoluti. Tali spese sono state principalmente destinate al processo di industrializzazione di InspireTM, allo sviluppo di Heartlink™ , ai nuovi prodotti SonRTM e Remote Monitoring, agli studi clinici per le valvole Perceval TM e Freedom SoloTM e allo sviluppo del progetto per la neuro modulazione “Intense”.

L’EBITDA nel 2012 è pari a €101,8 milioni rispetto a €128,7 milioni nel 2011. La Società stima che l’impatto negativo sull’EBITDA relativo al terremoto sia stato pari a circa €31 milioni nel 2012.

L’EBIT è pari a €37,7 milioni rispetto a €87,7 milioni nel 2011. L’EBIT prima degli special items è pari a €58,0 milioni (€87,8 milioni nel 2011). Gli special items, pari a € 20,3 milioni nel 2012, includono oneri di ristrutturazione per €7,9 milioni, oneri non ricorrenti legati agli eventi sismici (svalutazione del magazzino e delle immobilizzazioni, oneri di demolizione e ricostruzione) per un ammontare di €13,4 milioni, e costi straordinari relativi alla svalutazione di progetti di ricerca e sviluppo in corso per €7,5 milioni , in parte controbilanciati da proventi straordinari legati al parziale indennizzo assicurativo per gli eventi sismici di €13,75 milioni. Tale indennizzo include una prima tranche di €10 milioni ricevuta dalla Società nel luglio 2012 e una seconda tranche di €3,75 milioni ricevuta nel gennaio 2013. I rimanenti costi straordinari sono imputabili alle attività di business development e oneri per controversie legali.

Gli oneri finanziari netti sono pari a €12,8 milioni rispetto a €7,3 milioni nel 2011. Nell’esercizio 2012 ha inciso l’iscrizione di un onere finanziario per €4,8 milioni per effetto della chiusura anticipata di una posizione di over-hedging conseguente al minor livello di ricavi in seguito all’impatto negativo degli eventi sismici. Su base run rate, gli oneri finanziari sono diminuiti di €1,4 milioni nel 2012, principalmente grazie all’inferiore indebitamento medio. Con riferimento a quest’ultimo si segnala che lo stesso è quasi interamente costituito dal finanziamento erogato dalla Banca Europea degli Investimenti (BEI) per un importo complessivo pari a €95,2 milioni, con scadenza unica a giugno 2014.

Il Risultato netto si attesta a €23,7 milioni rispetto a €58,0 milioni nel 2011.

Il Risultato netto rettificato1 è pari a 4€42,1 milioni rispetto a €58,6 milioni nel 2011. La Società stima che l’impatto sull’utile netto rettificato generato dagli eventi sismici ammonti a circa €20 milioni per l’esercizio 2012.

L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2012 è pari a €87,8 milioni, in diminuzione rispetto a €105,9 milioni al 31 dicembre 2011 (€89,1 milioni al 30 settembre 2012). Il miglioramento nel circolante è stato controbilanciato dagli special items per un ammontare pari a €29,8 milioni, di cui €38,0 milioni relativi ad iniziative di business development per l’implementazione della strategia di crescita di lungo termine (si veda dettaglio nell’allegata tabella).

Nel 2012 il free cash flow5 generato dalla Società è stato pari a €47,8 milioni. La Società stima che l’impatto negativo sul free cash flow relativo agli eventi sismici sia stato pari a circa €20 milioni, che include l’anticipo di €10 milioni del parziale indennizzo assicurativo.

Previsioni per l’esercizio in corso

Per il 2013, la Società prevede:

  • Il segmento Cardiopulmonary in pieno recupero dagli effetti del terremoto e con ricavi in crescita di circa il 10%2 rispetto al 2012;
  • Per le rimanenti aree di business ricavi in crescita del 3-5%2 rispetto al 2012;
  • Un risultato netto rettificato1 pari a circa €55-60 milioni.

Nel 2013, la Società si focalizzerà sull’accelerazione del proprio progetto di crescita di lungo termine attraverso il pieno recupero delle quote di mercato nei segmenti di prodotto colpiti dal terremoto, sul lancio commerciale di Inspire™ e Heartlink™ , sulla continua penetrazione di SonR™, sul roll-out di Perceval™ (per cui si prevedono ricavi pari a circa €13-153 milioni), sulla gestione dei recenti investimenti in innovazione e sull’espansione geografica nei paesi emergenti.

Per il primo trimestre 2013, Sorin Group stima ricavi pari a circa €178-180 milioni3.

.

* * *

Dati non assoggettati a certificazione.

* * *

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Demetrio Mauro, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

* * *

In aggiunta agli indicatori convenzionali previsti dagli IFRS, nel presente comunicato sono riportati degli indicatori alternativi di perfomance. Tali indicatori non devono essere considerati sostitutivi di quelli convenzionali previsti dagli IFRS, ma costituiscono un’informazione aggiuntiva, rappresentativa delle grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie utilizzate nell’ambito dei processi decisionali interni. Per una illustrazione del significato ed del contenuto degli indicatori alternativi di performance si rimanda al Resoconto Intermedio di Gestione al 30 giugno 2012.

* * *

Questo comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements”). Queste dichiarazioni sono basate sulle attuali aspettative e proiezioni del Gruppo relativamente ad eventi futuri e, per loro natura, sono soggette ad una componente intrinseca di rischiosità ed incertezza. Sono dichiarazioni che si riferiscono ad eventi e dipendono da circostanze che possono, o non possono, accadere o verificarsi in futuro e, come tali, non si deve fare un indebito affidamento su di esse. I risultati effettivi potrebbero differire significativamente da quelli contenuti in dette dichiarazioni a causa di una molteplicità di fattori, incluse una continua volatilità e un ulteriore deterioramento dei mercati del capitale e finanziari, variazioni nei prezzi di materie prime, cambi nelle condizioni macroeconomiche e nella crescita economica ed altre variazioni delle condizioni di business, mutamenti della normativa e del contesto istituzionale (sia in Italia che all’estero), e molti altri fattori, la maggioranza dei quali è al di fuori del controllo del Gruppo.

* * *

A proposito di Sorin Group
Sorin Group (www.sorin.com), società multinazionale leader nel trattamento di patologie cardiovascolari, sviluppa, produce e commercializza tecnologie medicali per la cardiochirurgia e per il trattamento dei disturbi del ritmo cardiaco. Il Gruppo, che conta 3.750 dipendenti in tutto il mondo, è specializzato in due aree terapeutiche principali: Cardiac Surgery (prodotti cardiopolmonari per la circolazione extracorporea e per la riparazione e sostituzione di valvole cardiache) e Cardiac Rhythm Management (pacemaker, defibrillatori impiantabili e dispositivi per la risincronizzazione cardiaca). Ogni anno, oltre 1 milione di pazienti in più di 80 paesi viene trattato con dispositivi Sorin Group.

Per ulteriori informazioni, visitare: www.sorin.com

1 Risultato netto rettificato: risultato netto prima degli oneri e proventi di natura non ricorrente (special items), al netto del relativo effetto fiscale

2 A parità di tassi di cambio e di perimetro

3 Assumendo tassi di cambio attuali

4 Si veda comunicato stampa di Sorin Group del 31 ottobre, 2012

5 Free cash flow: utile netto + ammortamenti e svalutazioni ± ∆ capitale circolante – investimenti. Tale voce è al netto dell’impatto di special items

Contacts

Martine Konorski
Director, Corporate Communications
Sorin Group
Tel: +33 (0)1 46 01 33 78
Mobile: +33 (0)6 76 12 67 73
e-mail: martine.konorski@sorin.com
oppure
Francesca Rambaudi
Director, Investor Relations
Tel: +39 02 69969716
e-mail: investor.relations@sorin.com
oppure
Ufficio Stampa
Image Building
Simona Raffaelli
Tel. + 39 02 89011300
e-mail: sorin@imagebuilding.it

Sharing

Contacts

Martine Konorski
Director, Corporate Communications
Sorin Group
Tel: +33 (0)1 46 01 33 78
Mobile: +33 (0)6 76 12 67 73
e-mail: martine.konorski@sorin.com
oppure
Francesca Rambaudi
Director, Investor Relations
Tel: +39 02 69969716
e-mail: investor.relations@sorin.com
oppure
Ufficio Stampa
Image Building
Simona Raffaelli
Tel. + 39 02 89011300
e-mail: sorin@imagebuilding.it