nContact annuncia: uno studio su una nuova procedura convergente dimostra ottimi risultati anche secondo la rigorosa analisi durata 12 mesi sui pazienti di più difficile trattamento

MORRISVILLE, Carolina del Nord--()--Heart Rhythm Journal ha pubblicato uno studio di 12 mesi effettuato su 100 pazienti per valutare la procedura convergente, una tecnica endocardiale ed epicardiale per trattare i pazienti affetti da fibrillazione atriale (FA), la più comune aritmia cardiaca. I risultati dello studio medico mostrano il 66% di sopravvivenza dopo un anno senza aritmia dopo un'unica procedura. I pazienti sono stati trattati presso il First Health del Carolinas Moore Regional Hospital e presso la UNC Heart & Vascular Clinic della University of North Carolina-Chapel Hill.

"La Procedura Convergente è stata utilizzata con successo sui pazienti di coorte fino ad oggi di più difficile trattamento", ha affermato Paul Mounsey, BM BCh, PhD, MRCP, FACC, Professore e Direttore di Elettrofisiologia nel Dipartimento di Medicina, Divisione di Cardiologia della University of North Carolina-Chapel Hill. "Un tale miglioramento nelle analisi dell'outcome di sopravvivenza è un risultato molto significativo, dato che si tratta di uno degli standard di ricerca più severi. L'analisi del tasso di sopravvivenza costituisce uno standard insolito come endpoint principale della ricerca. Utilizzando endpoint più tradizionali, come l'assenza di fibrillazione atriale, i risultati sarebbero stati del 79% l'anno".

Lo studio è stato effettuato su 101 pazienti, tutti affetti da FA associata a sintomi invalidanti e che erano già stati sottoposti senza successo alla gestione medica con terapia antiaritmica di classe I o classe III. L'84% dei pazienti era affetto da FA persistente o persistente di vecchia data e con uno score CHADSVASC medio di 2,1. I pazienti sono stati seguiti con monitor Holter per 24 ore a intervalli di 3, 6 e 12 mesi.

"La procedura convergente è un importante nuovo strumento per il mio studio e migliora la mia capacità di curare e fornire una migliore comprensione del trattamento per la popolazione costituita da pazienti affetti da FA più persistente", ha affermato il Dott. Mounsey. "La procedura convergente è la procedura epicardiale-endocardiale meno invasiva per il trattamento della fibrillazione atriale dato che non richiede incisioni sul petto o sgonfiamento dei polmoni che possono aumentare decisamente i tempi di guarigione".

L'accesso epicardiale avviene attraverso una piccola incisione centrale sull'addome, che consente l'entrata attraverso il diaframma all'atrio. Utilizando la visibilità endoscopica diretta e l'ablazione epicardiale, il muro posteriore può essere elettricamente isolato. Il muro viene considerato uno dei punti chiave per i substrati aritmogenici per i pazienti affetti da FA persistente o persistente di vecchia data. Isolando il muro posteriore dell'atrio si ha il vantaggio fondamentale della parte chirurgica della procedura.

Il vantaggio principale della procedura convergente è l'uso di un approccio multi-discplinare per garantire una cura più completa. Nel caso di approccio combinato, tutte le zone del cuore possono essere raggiunte e trattate, mentre un sistema di diagnostica "checks and balances" può essere usato per assicurare l'isolamento elettrico delle vene posteriori e polmonari, insieme alla completezza delle lesioni per la previsione del risultato finale.

Informazioni su nContact, Inc.

nContact, Inc. è il principale innovatore per i dispositivi e le tecniche di ablazione epicardica. La sua missione è la trasformazione del mercato sottoservito dell'aritmia attraverso la promozione di alternative di ablazione più efficaci e meno invasive per le aritmie carciache.

Le sue più importanti tecnologie, i sistemi di coagulazione EPi-Sense® e Numeris® con VisiTrax®, hanno ottenuto l'approvazione CE alla commercializzazione, la marcatura CE in Europa per la coagulazione del tessuto cardiaco, il trattamento della fibrillazione atriale e il flutter atriale.

I sistemi di coagulazione EPi-Sense® e Numeris® con VisiTrax® sono indicati negli Stati Uniti per la coagulazione endoscopica del tessuto cardiaco. nContact è stata fondata nel 2005 ed ha sede centrale a Morrisville, Carolina del Nord, U.S.A.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

nContact, Inc.
Beth Rose, 919-655-1566
brose@ncontactinc.com
oppure
Spectrum
Lissette Capati, 202-587-2550
lcapati@spectrumscience.com

Sharing

Contacts

nContact, Inc.
Beth Rose, 919-655-1566
brose@ncontactinc.com
oppure
Spectrum
Lissette Capati, 202-587-2550
lcapati@spectrumscience.com