Louis Bacon vince in tribunale la causa di diffamazione

Il Bahama Journal dovrà pubblicare le scuse in prima pagina, ammette che gli articoli erano ``completamente falsi’’

NASSAU, Bahamas--()--Il Bahama Journal e il suo sito web hanno accettato di pubblicare in prima pagina le scuse presentate a Louis Bacon per avere fatto dichiarazioni completamente false su di lui che sono conseguite da una ``campagna di diffamazione’’.

Le scuse sono previste da un accordo raggiunto questa settimana tra il Bahama Journal e Louis Bacon, fondatore di Moore Capital Management e Moore Charitable Foundation. In una sessione pubblica, un avvocato rappresentante Jones Communications Limited, editore del Bahama Journal, ha ammesso che il quotidiano è stato utilizzato ``da una o più persone che avevano secondi fini contro il querelante’’.

Le scuse pubblicate dal Bahama Journal sono così formulate:

``Ci siamo resi conto che queste affermazioni sono completamente false e non avrebbero dovuto essere pubblicate. Esprimiamo il nostro rammarico e ci scusiamo con Louis Bacon e la sua famiglia per l’eventuale disagio o angoscia che potrebbero aver provato.’’

Un avvocato rappresentante il Bahama Journal ha fatto la seguente dichiarazione in una sessione pubblica:

``Il convenuto concorda sul fatto che le accuse concernenti il querelante erano false e che il Bahama Journal è stato utilizzare per condurre una campagna di diffamazione contro il querelante.‘’

Dichiarazioni lette dagli avvocati rappresentanti Louis Bacon e Jones Communications sono state accluse alla documentazione archiviata presso la Corte Suprema delle Bahamas, che ha approvato l’accordo.

Le scuse seguono l’azione intentata dagli avvocati londinesi di Louis Bacon, che avevano richiesto una ritrattazione e scuse per alcuni articoli pubblicati a maggio e che includevano una serie di assurde falsità, compresa l’accusa che Louis Bacon era coinvolto nel traffico di stupefacenti, corruzione pubblica e insabbiamento di un assassinio.

Documenti del tribunale indicano che Wendell Jones, editore del Bahama Journal, aveva accettato di pubblicare articoli di un giornalista freelance che si era offerto di operare gratuitamente come commentatore per il quotidiano.

È allegata una copia della dichiarazione fatta durante la sessione pubblica.

Galleria fotografica/multimediale disponibile: http://www.businesswire.com/cgi-bin/mmg.cgi?eid=50473341&lang=it

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Contacts

Referente per la stampa:
Burson-Marsteller
Gary Koops, 212-614-4756
Gary.Koops@bm.com
o
Richieste di informazioni di natura legale:
Schillings
Jenny Afia, 00 44 207 034 9000/ 07968 103 965
Jenny.afia@schillings.co.uk

Permanent Injunction Consent Order & Statement in Open Court Bacon vs Jones Communications 08 Nov 2012

Permanent Injunction Consent Order & Statement in Open Court Bacon vs Jones Communications 08 Nov 2012

???news_view.multimedia.download???

Sharing

Contacts

Referente per la stampa:
Burson-Marsteller
Gary Koops, 212-614-4756
Gary.Koops@bm.com
o
Richieste di informazioni di natura legale:
Schillings
Jenny Afia, 00 44 207 034 9000/ 07968 103 965
Jenny.afia@schillings.co.uk